Un albero da marciapiede

albero-001di Vito Ventrella

Il giorno in cui, in questa opera in copertina, trasformai un giocatore di poker in un albero, – per di più da marciapiede – non provai alcuna soggezione. Mi sentii come investito di un potere straordinario, il potere magico che ci induce ad ascoltare una favola e, all’occorrenza, permette anche di raccontarla.

Read More