Anche nel più scomodo dei pub è importante dirsi “parlo con lui, con lei”.

Fondamentalmente chiunque di noi può andare e stare dove vuole. In realtà ci si uniforma anche nelle mete, lo si vede nei viaggi, nelle gite e perfino nelle uscite pomeridiane. Andare e stare dove ci sono anche gli altri non è un demerito o una mancanza di fantasia, è un istinto. Ci si vede volentieri insieme agli altri, si prova ebbrezza, si ha la sensazione di non essersi autoemarginati con decisioni più “originali.” L’originalità, per quanto possa essere apprezzata, non è una buona consigliera. La si stima soprattutto nelle arti dove sembra (sembra) che l’artista debba sbaragliare ciò che ha fatto il suo tempo.

Read More