Bambina di due anni uccisa a coltellate, accanto il padre ferito

è leiCremona.

“Non accettava la separazione dalla moglie che o scorso gennaio lo aveva lasciato portandosi via la figlia gloria, di due anni, . E ieri Kouao Jacob Danho, ivoriano di 37 anni, ha ucciso a coltellate la bambina e ha tentato di suicidarsi con lo steso coltello, colpendosi al ventre. Lui si lamentava che non riusciva a vederla la bambina, poi che i servizi scialli gliel’hanno portata, la tragedia.”

Quella bambina di due anni la stanno piangendo tutte quelle coppie che non hanno potuto avere figli, la stanno piangendo quei bambini che non potranno giocare con lei, la stanno piangendo le farfalle che non godranno del suo sorriso.
E’ nata in un mondo antipatico. Ma da una donna senz’altro, Isabelle Adrey, 34 anni. La donna nei giorni scorsi è stata picchiata dall’ivoriano, un operaio. Si è rivolta alla polizia locale  che le ha trovato una sistemazione provvisoria.  Credo che si sia fatto veramente poco per soccorrere la coppia nel momento di massimo bisogno, quando le incomprensioni aprono dei solchi tra l’uno e l’altra e le autorità non bastano a risolverle. Tanto meno aiutano i vicini che non amino ficcare il naso nelle storie degli stranieri. Eppure sono questi i contatti che aiutano le coppie che non stanno bene a ritrovarsi. Aiuta soprattutto che si parli dei loro problemi.
V.V.

Leave a Comment