Cattivi sentimenti e situazione politica italiana

La macchina dell'abbondanza ci ha dato povertà. La scienza ci ha trasformato in cinici, l'avidità ci ha resi duri e cattivi. Pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari, ci serve umanità. Più che abilità, ci serve bontà e gentilezza. Senza queste qualità, la vita è violenza e tutto è perduto.  - Charlie Chaplin -

La macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà.
La scienza ci ha trasformato in cinici, l’avidità ci ha resi duri e cattivi. Pensiamo troppo e sentiamo poco.
Più che macchinari, ci serve umanità.
Più che abilità, ci serve bontà e gentilezza. Senza queste qualità, la vita è violenza e tutto è perduto.
- Charlie Chaplin -

Dopo le elezioni del 4 marzo è evidente a tutti che la situazione politica italiana è bloccata, e che non si può capire al momento per quanto tempo lo sarà. Questo a causa, nell’immediato, e al livello tecnico, di un sistema elettorale, il Rosatellum, che molti hanno giudicato meditato appositamente per bloccare l’avanzata elettorale dei 5Stelle e favorire una alleanza post-voto tra una certa destra (Berlusconi e suoi) e Pd di Renzi. Ma questi calcoli si sono rivelati del tutto errati. Decenni di malgoverno sono venuti al pettine e il giudizio degli elettori ha distrutto le ambizioni del Pd renziano e ha premiato al di là delle loro stesse aspettative le forze politiche anti-sistema: 5Stelle e Lega. L’Italia da questo voto risulta divisa in due, si potrebbe dire –usando l’accetta in maniera rozza e paradossale- da un lato gran parte del Nord che ha sistema industriale e redditi variamente distribuiti, dall’altro lato quasi tutto il Sud e le isole in cui dilagano disoccupazione e mancanza di industrie. Sia la Lega che i 5Stelle pensano concordemente che c’è un Sistema, che si può identificare con l’euro, Bruxelles, la Ue, la globalizzazione, un Sistema responsabile dei problemi drammatici dei ceti medi e popolari di tutt’Italia. Evidentemente però i due movimenti non si sovrappongono l’uno all’altro e hanno programmi politici a volte antitetici, e saranno costretti a differenziarsi nel prossimo futuro per conservare i propri elettori e conquistarne di nuovi con ben distinte missions di governo.

Siamo dunque in una situazione politica di stallo, dalla quale non sarà facile venire fuori. Basterà solo aspettare del tempo, lasciando al Presidente della Repubblica il grattacapo di avviare gli eletti nella direzione giusta? O non sarà più utile individuare la parte, il soggetto dal quale potrebbe venire l’aiuto decisivo per muovere positivamente la situazione?

Paradossalmente è proprio dal partito sconfitto alle elezioni che ci si può e ci si deve aspettare il contributo decisivo. Nell’ottica di un partito “democratico” la coalizione che ha al proprio interno gli eredi di echi fascisti e razzisti, ossia la coalizione Lega-Forza Italia-Fratelli d’Italia ecc. non può essere equivalente al movimento che tutto sommato riporta alla ribalta la Questione meridionale, e le richieste di tanti emarginati.

E’ a questo punto che entrano in ballo i cattivi sentimenti del Pd renziano. Quali sono? Direi ipocrisia innanzi tutto, che è il contenitore generale, e poi spirito vendicativo, risentimento, avventurismo nel senso che si può dare al giocare d’azzardo. Sentimenti che nascono sulla base di contrasti politici anche sacrosanti, se vogliamo, degli ultimi, e ultimissimi anni e mesi; ma la politica è un mestiere razionale che non al passato, nemmeno a quello recente, deve guardare, ma al futuro, in una larga prospettiva.

Dice ipocriticamente il Pd di Renzi: ma gli elettori ci hanno votato contro i 5Stelle. Giustissimo, ma non siete sempre stati contro il vincolo di mandato? E deve essere il dirigente di partito a impostare la linea d’azione –se si presentano delle situazioni non previste- o l’elettore ancorato al passato?
Dice, con risentimento, l’esponente della Direzione: ma non vi ricordate la figura barbina che in streaming i grillini fecero fare qualche tempo fa al buon Bersani? E però, se Bersani non è più in questa Direzione, quante più figure barbine lo avrete costretto a sopportare voi.
E, non è avventurismo lasciare che si possa prospettare come via di risoluzione di questa fase di stallo una alleanza governativa tra Lega e 5Stelle?


Enzo De Benedictis

Edizioni Independently publihing p. 101 euro 7,95 su Amazon

Edizioni Independently publihing p. 101 euro 7,95 su Amazon

Leave a Comment