Lo porto in tribunale

Juventus, Moggi risponde a Caressa: "Lo porto in tribunale ...

Juventus, Moggi risponde a Caressa: “Lo porto in tribunale …

A proposito della prossima capitale della cultura, il sindaco di Trani sfida Turco: “L’esecutivo sostiene Taranto? Lo porto in tribunale” Corriere del Mezzogiorno.
Noi italiani non amiamo la giustizia in particolar modo, e quando ne siamo raggiunti e sappiamo di non avere ragione, cerchiamo di svicolare, ci sforziamo di ricordare se abbiamo qualche amico in tribunale, nella finanza, nell’esercito, se conosciamo un capo indiano che sa maneggiare bene l’arco, il coltello – con l’arco, a un certa distanza, giusto una freccia quando non è più possibile dissuadere il rivale con delle frecciatine… insomma prendere tempo e rendere insostenibile la vita a chi pretende di inguaiarci con la giustizia…
Eppure, quando siamo investiti da una contesa e pensiamo di avere ragione, siamo svelti a dire, ci vediamo in tribunale. Neanche per un attimo pensiamo che è il caso di pensarci su. Ti denuncio! e via alla ricerca di un appunto, di un numero, di un telefono, scatta la voglia di saperne abbastanza sull’oggetto del contendere. Pronto avvocato? La prima cosa che viene in mente. Finalmente possiamo servirci di questo signore di cui tutti fanno uso – quasi una donna di servizio. Se ne abbiamo una che viene a trovarci una volta ogni quindici giorni, siamo perfino convinti che ne sappiano abbastanza, non diciamo di leggi, ma di cosa aspettarsi da un avvocato o da una che sa dove mettere le mani per fare causa.
Ovviamente non si tratta di mettere le mani nei cassetti e tirare fuori chissà cosa, e neanche di tirare fuori dal forno qualcosa che sta bruciando… Non siamo minimamente in grado di pensare l’avvocato – l’avvocato, per come è fatto, con i suoi studi, le sue ambizioni, le sue cause perse, vinte, è impensabile da uno che fa un altro mestiere. Ma in quel momento crediamo di sapere tutto di lui.
Sappiano soprattutto che lo vogliamo alle nostre dipendenze perché deve risolvere il nostro problema. Non capita spesso di avere ragione. E questa volta vogliamo scagliare l’avvocato contro il nostro avversario come se avessimo per le mani una catapulta. Toh! Manderemo in frantumi la torre in cui si sono barricati i nostri nemici!
E i risultati li vediamo dopo mesi…


Vito Ventrella

su Amazon

Giunti

Leave a Comment