Vite sospese

amiataSiamo come bestia battuta
Si ferma e guaisce
Si ferma esausta nel dolore delle sue ferite.

Milioni di cuori
Fermi, chiusi nelle case, nel silenzio del sole.
Ma la primavera noncurante di tutto arriva
E il sole dai vetri caldi entra con gioia.
Che pace finalmente!
La bestia si è fermata, si è fermata la stupidità,
Si è fermato il profitto.
E nel silenzio io sento la voce dei giusti.
Se dovessi sparire ora
Lo farei come il mio antenato
Completamente solo tra i giorni e le notti.
Cercherei la sua inconsapevolezza
Dimenticando tutto ciò che è stato.
Andrei ad avvolgermi nel grembo della terra
O perderei me stessa in ricordi
Di mondo bellissimo.
Accovacciata ad una parete col capo chino
Chiuso sui miei sogni.

Antonella De Benedictis


Leave a Comment